La dipendenza affettiva: una patologia

dott.ssa Angela Guadagno
La dipendenza affettiva è una patologia che rende l'individuo fragile, sia nel rapporto con gli altri sia nel rapporto con il partner, creando una relazione che tende a generare gelosia e continue dimostrazioni di fiducia. Vediamo insieme come uscirne.

Il dizionario di psicologia di Galimberti (1999) la definisce come una modalità relazionale in cui un soggetto si rivolge continuamente agli altri per essere aiutato e sostenuto. L’individuo dipendente, avendo una scarsa fiducia in se stesso, fonda la propria autostima sulla rassicurazione, sull’approvazione altrui ed è incapace di prendere decisioni senza un incoraggiamento esterno per essere aiutato.
 
Nelle relazioni la dipendenza affettiva è una condizione di assoluta dedizione all’altro, che determina la progressiva riduzione dei propri spazi d’indipendenza, implica il disinteresse per tutto quanto non riguardi l’oggetto d’amore e la chiusura nel rapporto di coppia. Chi soffre di questa forma di dipendenza vive come pericolo ogni altro rapporto ed è ossessionato dall’idea di perdere il partner. (Guerreschi, 2011)
L’amore dipendente è un amore in cui prevale la gelosia, il bisogno continuo di rassicurazioni sulla fedeltà e sull’amore del partner.
Il perché si cade in una relazione disfunzionale insoddisfacente o improntata sulla dipendenza ha probabilmente in parte origine nei nostri modelli relazionali infantili.
Le nuove esperienze spesso confermano quei modelli iniziali che si sono formati nell’infanzia.
Le persone selezionano anche se a livello inconsapevole persone, situazioni e relazioni che corrispondono alle loro aspettative e che si adattano alle loro opinioni su se stessi e sugli altri.

Se una persona non si sente degna di essere amata e non ha fiducia negli altri, selezionerà come partner nella vita adulta, proprio le persone che possono confermare le sue aspettative. Se crede che gli altri siano pronti a rifiutarla e a mentirle, tenderà ad avvicinarsi ad essi con diffidenza, con atteggiamento difensivo, aumentando la probabilità di essere rifiutata.
In questo modo anche un partner ben predisposto si potrà trasformare in un partner infido, sulla base del meccanismo delle profezie che si auto avverano.
 
Un valido aiuto per uscire dalla dipendenza affettiva?
I gruppi di auto mutuo aiuto sono gruppi in cui persone che soffrono della stessa problematica si riuniscono per darsi vicendevolmente un supporto dato dalle esperienze di ciascun membro del gruppo, dal confronto e dalle strategie differenti usate per superare il problema.
Questi gruppi dotati di un supervisore psicologo possono essere una risorsa valida nei casi di dipendenza affettiva, dalla quale si riesce ad uscire soltanto costruendo una rete sociale di supporto.
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Google+
  • Condividi su Twitter

Inserisci il tuo commento per La dipendenza affettiva: una patologia

  • Nominativo (facoltativo)
  • email* (non verrà mai resa pubblica)
  • Commento

  • commenta

0 commento per La dipendenza affettiva: una patologia

Hai bisogno di una consulenza per problemi familiari o di coppia?