In che modo scegliamo il nostro partner?

dott.ssa Angela Guadagno
Il rapporto di coppia si struttura sulla base di elementi fondamentali come la fiducia e la ricerca di sicurezza. Scopriamo cosa ci spinge a scegliere il partner giusto per noi.
I motivi principali per cui gli esseri umani scelgono di avere un compagno/compagna sono bisogni fondamentali dell’uomo, ovvero quello di accudimento e quello sessuale.
Il rapporto di coppia si struttura sulla base di elementi fondamentali come la ricerca di sicurezza e di fiducia.
La fiducia soprattutto all’inizio di una relazione viene messa continuamente al punto di domanda. Ci si chiede spesso se ci si può fidare di quella persona, o se l’altra persona ci accetti per quello che siamo. Si notano anche i minimi cambiamenti e particolari del comportamento dell’altro per rispondere a queste domande.
Per alcune persone è più difficile di altre dare fiducia al nuovo partner, ci sono persone che per paura di essere rifiutate mettono in atto comportamenti di fuga dalle relazioni.
In questo caso il potenziale futuro partner dovrà superare dei veri e propri “esami” mettendo in atto dei comportamenti rassicuranti, solo cosi ci sarà un salto di qualità nella relazione.
Ogni nuova relazione, e ogni nuova scelta di partner è influenzata a due livelli
  • dalle relazioni precedenti che sono finite con altri partner
  • e dal rapporto con i nostri genitori.      

Nel nuovo partner possiamo notare si aspetti comuni con quello precedente, che possono essere rassicuranti perché già conosciuti, ma anche fantasie di compensare, di trovare una soluzione alle situazioni relazionali insoddisfacenti. Si cerca qualcosa che ricordi la relazione precedente ma che si differenzi da essa.
Due elementi in genere si ritrovano sempre alla base di una scelta: il riconoscimento che l’altro ha vissuto delle esperienze negative e di dolore nella sua vita che ci accomunano, il riconoscimento che l’altro ha sviluppato delle capacità compensatorie a questi eventi e problemi differenti dalle nostre.
La scelta iniziale dell’altro, quella più istintiva sembra essere fatta sulla base di messaggi verbali ma soprattutto del linguaggio non verbale (atteggiamenti del corpo, espressioni facciali ecc) che per chi li riceve acquisiscono un significato emotivo, in altre parole gli suscitano forti emozioni.

Che cosa contribuisce però a continuare e a mantenere il legame….
L’accettazione delle differenze dell’altro. La consapevolezza che l’altro ha aspetti di se che ci differenziano da lui e la capacità di accettare queste differenze rende il rapporto più saldo.
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Google+
  • Condividi su Twitter

Inserisci il tuo commento per In che modo scegliamo il nostro partner?

  • Nominativo (facoltativo)
  • email* (non verrà mai resa pubblica)
  • Commento

  • commenta

0 commento per In che modo scegliamo il nostro partner?

Hai bisogno di una consulenza per problemi familiari o di coppia?