Help! Perchè scegliere una terapia di gruppo

dott.ssa Angela Guadagno
La psicoterapia di gruppo non è una pratica nuova per la psicologia, essa viene introdotta infatti nella pratica clinica nei primi anni del 1900 in un contesto medico e psichiatrico.
È una pratica che nei contesti pubblici viene molto utilizzata, perché organizzando gruppi terapeutici si riesce a rispondere alla domanda di una psicoterapia a molti pazienti contemporaneamente.
Nel settore privato, è una pratica sempre più utilizzata dai terapeuti che cercano di andare in contro anche alle esigenze economiche dei loro pazienti. Le psicoterapie di gruppo sono molto più economiche di quelle individuali.
Inoltre sembrano portare ugualmente degli ottimi risultati terapeutici.
Da ricerche recenti, infatti, sembrerebbe che la terapia di gruppo stimoli maggiormente la “motivazione” delle persone a portare avanti un processo terapeutico, riducendo i casi di abbandono della terapia, prima che essa produca i suoi effetti; in psicologese il così detto drop out.
Il gruppo terapeutico può essere definito come un sistema o spazio in cui ciascuno porta se stesso, la propria storia, le proprie modalità relazionali, le proprie emozioni. Nel tempo questo gruppo creerà le proprie regole, una propria identità e una propria storia e diventerà il contesto dell’evoluzione o cambiamento di ciascun partecipante.
Ciascun partecipante dovrà esperire il gruppo come un luogo sicuro, in cui portare la propria storia personale, intrisa di una propria idea del mondo e di se stessi, che costituiscono i pregiudizi che ciascuno si porta dietro, e avrà modo di confrontarsi con la storia e i punti di vista degli altri, che gli mostreranno le alternative possibili al proprio modo di pensare e di vedere.
In fondo questo processo di rispecchiamento nell’altro, e di presa di consapevolezza del proprio modo di agire, la capacità di vedere il mondo in modo alternativo, sentire differenti descrizioni di problematiche sentite come simili sono elementi essenziali alla base del cambiamento, che nel gruppo terapeutico avvengono con molta naturalezza.
Il gruppo è un luogo protetto in cui sperimentare nuove forme di relazioni e in cui portare a confronto storie di relazioni vissute al di fuori del gruppo stesso.

Quali sono i vantaggi della psicoterapia di gruppo?
Yalom, importante psicoterapeuta americano, ha individuato nella sua immensa pratica clinica otto fattori che rendono efficace la terapia di gruppo.
  • Speranza (stare con persone che hanno problemi simili, ci fa aumentare la speranza sulla possibilità di una guarigione)
  • Universalità (ci conforta scoprire che non siamo gli unici ad avere determinati problemi, ma che altri hanno gli stessi problemi)
  • Informazioni (stare in gruppo con persone che hanno gli stessi problemi, ci fa acquisire molte informazioni nuove su come poter affrontarli)
  • Altruismo (ogni persona del gruppo si muove altruisticamente per aiutare con la propria esperienza gli altri membri del gruppo, questo migliora l’autostima di ciascuno)
  • Ricapitolazione correttiva delle modalità relazionali vissute in famiglia (il gruppo è un’opportunità per riproporre il personale modo di agire nelle relazioni e di modificarle)
  • Acquisire nuove competenze relazionali attraverso la socializzazione
  • Apprendimento interpersonale (ciascuno può osservare le reazioni degli altri ai propri comportamenti e decidere poi di riproporre solo quelle che provocano reazioni positive negli altri).
 
Bibliografia
Tirelli, M., Mosconi, A., & Gonzo, M. (2016). Manuale di psicoterapia sistemica di gruppo. FrancoAngeli.

 

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Google+
  • Condividi su Twitter

Inserisci il tuo commento per Help! Perchè scegliere una terapia di gruppo

  • Nominativo (facoltativo)
  • email* (non verrà mai resa pubblica)
  • Commento

  • commenta

0 commento per Help! Perchè scegliere una terapia di gruppo